Content Marketing: i 10 pilastri per creare una relazione efficace su Facebook

content-marketing.jpg

Non sei su Facebook per vendere ma per creare relazioni.

Il Content Marketing come strumento per generare fiducia nei tuoi follower.

 

Quante volte ti sei sentito dire che non sei sui social per vendere ma per costruire relazioni efficaci e durature nel tempo? Eppure c’è ancora tantissima gente che pubblica volantini di offerte promozionali, caratteristiche tecniche del proprio prodotto con l’invito a chiamare per un preventivo e foto di vestiti con relativi prezzi pur non avendo un e-commerce.

Questo mi fa sospettare che il messaggio sia ancora piuttosto confuso e che il Content Marketing sia considerato ancora uno strumento da usare in modo occasionale e non strutturato.

 

In quanti sanno esattamente cosa pubblicare una volta atterrati sui social? Come costruire un piano editoriale efficace e una strategia? Ancora pochi rispetto a quanti li usano.

Si sottovaluta il tono di voce, il contenuto, lo stile comunicativo, l’immagine fotografica o video pensando che tanto i social sono gratuiti, chiunque può accedervi e fare “cose” senza pensarci troppo. Tutto questo rientra nella corretta gestione del Content Marketing.

 

Tralasciando per il momento la qualità del contenuto e focalizzando l’attenzione sull’obiettivo della comunicazione, proviamo a rapportare una relazione virtuale a una reale.

Quando incontriamo delle persone nella quotidianità, ci presentiamo, ci raccontiamo le proprie vite private e professionali, si trovano gli interessi in comune su cui focalizzare le conversazioni, si instaura un rapporto di fiducia e solo alla fine si prova a proporre il proprio prodotto/servizio facendo leva sul soddisfacimento di esigenze emerse durante la conversazione.

Nella vita virtuale a maggior ragione tutti questi passaggi devono essere ulteriormente enfatizzati proprio per il fatto che il contatto e la relazione avvengono a distanza; quindi ci mancano tutti quegli elementi di linguaggio paraverbale e non verbale che ci aiutano a instaurare un rapporto di fiducia e che sono fondamentali. 

Per questo motivo devi fare ancora più attenzione a non bruciare le tappe.

Non puoi pensare di vendere qualcosa a qualcuno che non ti conosce, devi prima creare una relazione; devi curare il tuo Content Marketing.

 

Ecco i 10 pilastri per creare una relazione efficace sui social attraverso una buona gestione del Content Marketing:

1.    Utilizza i tuoi canali di comunicazione innanzitutto come strumento di ascolto. È un’opportunità per sapere cosa vogliono i tuoi clienti. Sui social la conversazione è orizzontale e non verticale.

2.    Racconta: non tanto del tuo prodotto/servizio ma di te, della tua azienda, delle persone che ne fanno parte. Il pubblico che ti segue non vuole avere a che fare con delle entità astratte. Umanizza la tua azienda. Fai vedere il “back stage”

3.    Partecipa alla conversazione: non lasciare che i commenti sui tuoi post rimangano in sospeso, sii parte del dialogo e rivolgiti sempre ai tuoi follower chiamandoli per nome

4.    Proponi soluzioni: non raccontare solo le caratteristiche tecniche del tuo prodotto ma spiegane l’efficacia e in che modo può essere utile nella vita di tutti i giorni. A quali bisogni risponde? Racconta come altri clienti stanno usando il tuo prodotto/servizio

5.    Approfitta delle domande che ti rivolge il singolo utente per anticipare i dubbi degli altri. Crea dei post prendendo spunto dai commenti e dalle domande

6.    Non nasconderti e rispondi a tutti. I commenti negativi vanno sempre gestiti e non ignorati. Ricorda che rispondendo a uno, rispondi anche a tutti gli altri che stanno leggendo la conversazione

7.    Racconta di argomenti, informazioni, eventi di interesse per il tuo settore, in qualche modo legati al tuo prodotto/servizio. Sii interessante per l’utente che legge. Sorridi Sempre!

8.    I social non funzionano in orario d’ufficio. Le persone sono sui social per svago, la maggior curva di presenza la si ha dopo le 19. Non dico che devi essere pronto e disponibile h24 ma sicuramente neanche chiudere il dialogo alle 17:30. Chi gestisce la community in azienda deve avere la massima autonomia di gestione anche fuori dal classico orario di lavoro e naturalmente gli deve essere riconosciuto. Rispondere alle richieste del pubblico nel week end  o la sera dopo cena ha un valore aggiunto impagabile che va oltre le aspettative

9.    Fai domande per stimolare la conversazione, questo ti aiuterà anche ad individuare le persone più attive e più fedeli al tuo brand. Un domani potrebbero tornarti utile

10. Chiedi ai dipendenti dell’azienda di condividere i contenuti e  partecipare alle conversazioni dai loro account personali. Spesso lo fanno con passione e possono essere esperti autorevoli; punti di riferimento per i tuoi clienti. L’ employee advocacy è sempre più diffuso

 

Solo così le persone che seguono il tuo brand si sentiranno libere di partecipare alla conversazione senza sentirsi come prede a cui vuoi vendere per forza qualcosa.

Lascia che siano loro ad avvicinarsi, a cercare un contatto, a voler accorciare le distanze. Al momento giusto, quando si sarà instaurata una relazione efficace, una relazione di fiducia; saranno loro a chiederti maggiori informazioni sul tuo prodotto, a farti domande specifiche e a chiederti un preventivo o un contatto diretto con un venditore.

Il tempo che investi per instaurare questo tipo di relazione non è perso ma è solo nel lungo periodo che potrai vedere il formarsi di una community forte attorno al tuo brand. Ci vuole tempo e tanto impegno, ci vuole il coinvolgimento di tutti i settori aziendali per creare contenuti efficaci che stimolino l’interesse ma è un’attività fondamentale da non sottovalutare.

I social sono un’opportunità da cogliere  per sviluppare al meglio il proprio business e non un’attività da svolgere nei tempi morti. Il Content Marketing non è più un’opzione ma uno strumento efficace che deve entrare nell’attività quotidiana di qualsiasi azienda.

 

E tu, stai creando delle relazioni di fiducia con i tuoi follower attraverso un’accurata gestione del tuo Content Marketing?

Scrivi nei commenti come coinvolgi i tuoi clienti nelle conversazioni e come gestisci i tuoi account aziendali per creare delle relazioni durature.