10 modi per trovare l’idea giusta per il tuo servizio fotografico

2326f25a-54e4-4f1d-91ca-49013d0b03fd.jpg

Un buon servizio fotografico tra ricerca, creatività e rottura!

 

La comunicazione aziendale passa oggi necessariamente attraverso quella visiva. È ormai impossibile pensare di fare comunicazione senza il giusto servizio fotografico che rappresenti il brand, l’immagine, la mission, i prodotti e i servizi dell’azienda.  

La comunicazione aziendale segue le stesse regole di quella relazionale. 

Albert Mehrabian, psicologo statunitense dell’Università di Los Angeles, in seguito ad uno studio approfondito formulò il modello del “55, 38,7%”:

·      55% linguaggio del corpo (gesti, mimica facciale, posture)

·      38% aspetti paraverbali (tono, ritmo, timbro della voce)

·      7% contenuto verbale (parole pronunciate)

 

Nel caso delle aziende ciò che poi va ad influire sulla comunicazione è anche legata alla soddisfazione nei confronti del prodotto/servizio ma, partendo dal presupposto che il nostro interlocutore sia pienamente soddisfatto, il resto della comunicazione agisce allo stesso modo.

Il linguaggio del corpo nelle aziende è rappresentato da tutto ciò che è immagine, quindi dal servizio fotografico e video, gli aspetti paraverbali  dal “tono di voce” che si rileva anche nel copy e il contenuto verbale da tutto ciò che viene detto, dalle parole.

 

A partire da questo si evince quanto l’immagine fotografica sia importante nella comunicazione di un’azienda dove tutto ciò che è visivo rimane molto più legato al ricordo di qualsiasi testo verbale; per questo motivo non si può sottovalutare l’importanza di un buon servizio fotografico.

 

Questo vale in qualsiasi settore e a qualsiasi livello industriale o artigianale.

Che sia un’azienda metalmeccanica o di moda, in entrambi i casi bisogna trovare la chiave di lettura giusta che rappresenti in modo nuovo e accattivante la realtà aziendale.  

Ristoranti, aziende agricole, negozi, studi professionali, hotel…pensate a un’organizzazione professionale e questa avrà bisogno di un servizio fotografico ben fatto per raccontare la storia, il prodotto, le persone, gli eventi, l’azienda o qualsiasi altra cosa.

 

Sicuramente alcuni settori sono più predisposti di altri, la vera scommessa sta nel rendere accattivante e interessante anche un bullone o un impianto di packaging.

Soprattutto bisogna essere in grado di differenziarsi rispetto a quello che fanno i competitors.

Troppe volte mi capita di trovarmi in mano delle brochure aziendali di aziende “tecniche” che sembrano tutte uguali, con la stessa tipologia di grafica, di format, di colori, con foto comprate riconoscibili e foto realizzate senza alcuna idea creativa differenziante. 

 

Ecco allora i 10 modi per trovare l’idea creativa giusta:

1. Budget: devi sapere quanto puoi spendere. Non è vero che solo con un grande budget si può realizzare un buon servizio fotografico

2. Guarda cosa stanno facendo i tuoi competitor per differenziarti

3. Cerca idee da aziende di settori completamente diverse dalla tua. Questo è il momento divertente,  puoi scatenarti e fare anche finta di essere la Ferrari o Dior 

4. Se devi fare dei ritratti del personale trova ispirazione dai personaggi famosi. Altro momento divertente: Julia Roberts,  George Cloney o una più nostrana Martina Colombari regina dei social?

5. Spulcia su Pinterest, è l’aggregatore fotografico più importante del mondo. Le foto sono categorizzate per tipologia e settore merceologico, io trovo sempre spunti interessanti che mi accendono mille lampadine

6. Pensa come se avessi un prodotto esclusivo: quali sono gli elementi tangibili e non, che vuoi valorizzare?

7. Rompi gli schemi, dimentica tutto ciò che hai fatto fino ad oggi e cambia tutto!

8. Raccogli tutte le idee e individua ciò che può essere più affine con la personalità e il carattere dell’azienda senza dimenticare l’obiettivo di comunicazione. A cosa ti servono queste foto?

9. Trova la tua idea differenziante a partire dagli spunti raccolti, cerca il modo in cui l’idea giusta può essere contestualizzata nella tua azienda

10. Non fermarti mai alla prima idea, non porre limiti alla creatività, dietro l’angolo c’è sempre una nuova idea che ti aspetta

 

Ora non ti resta che cercare il professionista più adatto. I fotografi non sono tutti uguali e spesso sono specializzati in un determinato tipo di fotografia. 

L’ideale sarebbe avere un Art Director che lavora con diversi fotografi per cui saprà scegliere quello più adatto alle tue esigenze.  Se il tuo budget ti consente di avere un Art Director dimentica tutti i punti di questa lista perché sarà lui/lei a definire la giusta linea del tuo servizio fotografico; affidati!

Quante volte ti è capitato di gestire un servizio fotografico nella tua azienda? Raccontami la tua esperienza qui sotto!